Progetto ISAM - Integrated System for Air Management


Nell’ambito dei Programma di Iniziativa Comunitaria, l’ARPAB ha presentato il progetto ISAM all’ultima chiamata del Interreg III-B MedOcc, dedicato alla cooperazione transnazionale e finalizzata a stimolare l'integrazione territoriale armoniosa all’interno dell'Unione per il periodo 2000-2006. ISAM è l’acronimo di Integrated System for Air Management e, considerati gli obiettivi specifici del progetto, è stato candidato nell’Asse 4 (Valorizzazione del patrimonio e prevenzione del rischio) - Misura 4.3 (Tutela dell'ambiente, prevenzione e gestione dei rischi naturali).

ISAM- Integrated System for Air Management: meteorological risk prevention, pollution analysis and monitoring (Sistema Integrato di Gestione della Qualità dell’Aria: prevenzione del rischio meteorologico, analisi e monitoraggio dell’inquinamento):

Obiettivi

Il principale obiettivo è relativo allo sviluppo di un sistema integrato utile all’agenzia ed enti territoriali nell’ambito della prevenzione, monitoraggio e controllo delle attività naturali ed antropiche che insistono sul territorio. L’applicazione è relativa alla qualità dell’aria ed è finalizzata a creare uno strumento che consenta ai singoli utenti di disporre di informazioni georeferite inerenti le matrici ambientali, come strumento di supporto alle decisioni. Il perseguimento dell’obiettivo principale è subordinato a:
• la realizzazione di un sistema di monitoraggio integrando il biomonitoraggio con tecniche di rilevamento da terra (stazioni fisse e mobili) e da satellite;
• lo sviluppo di un database ambientale relazionale che alimenti un Sistema Geografico Informativo
• l’implementazione di algoritmi matematici per il pre-processamento di parametri meteorologici e lo studio della diffusione di inquinanti rilasciati in atmosfera;
• l’interfacciamento di dati e modelli in ambiente GIS.

Lo schema seguente illustra graficamente le relazioni esistenti tra i diversi punti del progetto e mette in evidenza la necessità di attivare un sistema per la divulgazione dei risultati ai fini della loro fruibilità nel campo della pianificazione e controllo del territorio.


Partner

Il progetto vede il coinvolgimento di ben 4 paesi europei: l’Italia, la Grecia, il Portogallo e la Spagna. La compagine partnerariale è composta dall’ARPAB, in veste di capofila, dall’Università di Calabria, il Comune di Salonicco (GRECIA), l’Istituto Tecnico Superiore di Lisbona (Portogallo) e l’Universidad Politécnica de Valencia (SPAGNA).

Area Campione

• Salonicco
• Basilicata (Vulture-Melfese, Val D’Agri)

 


Dettaglio delle Fasi di lavoro (WP)

Il lavoro di elaborazione dell’ISAM prevede la suddivisione nelle seguenti fasi:

  1. Raccolta ed analisi dei dati mediante biomonitoraggio;
  2. Raccolta ed analisi dei dati mediante telerilevamento;
  3. Raccolta ed analisi dei dati mediante mezzo mobile;
  4. Implementazione di un database ambientale all’interno di un GIS, interrogabile e basato su una tecnologia client-server;
  5. Sviluppo e applicazione di un algoritmo per il pre-processamento di dati meteorologici;
  6. Sviluppo applicazione di un modello di diffusione e dispersione degli inquinanti in atmosfera nell’area campione;
  7. Sviluppo dell’interfaccia modelli-GIS;
  8. Divulgazione dei dati tra i partner mediante tecnologia client-server e nella comunità internazionale mediante Web-GIS con possibilità di accesso da siti in remoto attraverso Web-GIS.