ARPA Basilicata
Cerca PersoneDove SiamoBandi e Gare
logoarpab
Home L'Agenzia ARPAB Informa Temi Ambientali Servizi_Ambientali




Comunicazione
La legislazione
 
  Il contesto internazionale
  Il contesto comunitario
  Riferimenti normativi
   

Riferimenti normativi

1990 - DIRETTIVA CE 90/313:


prima direttiva a livello europeo sulla libertà di accesso all’informazione ambientale per il pubblico, che afferma l’importanza di garantire l’accesso a tutte le informazioni in materia di ambiente in possesso degli stati membri.
 

1993 - V PROGRAMMA DI AZIONE AMBIENTALE: “PER UNO SVILUPPO DUREVOLE E SOSTENIBILE”:


In esso l’Unione Europea sottolinea alcuni aspetti quali la sensibilizzazione del pubblico ai temi ambientali,attraverso l’accesso più agevole alle informazioni, l’integrazione del concetto di sviluppo sostenibile nei programmi comunitari di istruzione e formazione, la valutazione e divulgazione dei risultati della politica comunitaria, ecc.

 
1995LINEE GUIDA SULL’ACCESSO ALL’INFORMAZIONE AMBIENTALE E LA PARTECIPAZIONE PUBBLICA AI PROCESSI DECISIONALI IN MATERIA AMBIENTALE”


2001 - AGENDA DI GOTEBORG:


Racchiude le priorità dell’Agenda politica UE per il 2005-2010; è finalizzata ad integrare gli obiettivi di sostenibilità ambientale con quelli di sviluppo economico e sociale dell’Agenda di Lisbona.


2002 - VI PROGRAMMA DI AZIONE AMBIENTALE:“AMBIENTE 2010:IL NOSTRO FUTURO”:


Prescrive che le imprese e i consumatori siano coinvolti nella ricerca di soluzioni ambientali
 

2003DIRETTIVA 4/2003 CE:


atto dell’Unione europea ( accanto alla Direttiva 35/2003) in direzione della diffusione e del rafforzamento del diritto all’accesso all’informazione ambientale sancito a livello internazionale dalla Convenzione di Aarhus del 1998. nella Direttiva sono specificati una serie di elementi al fine di facilitare la più corretta applicazione della stessa alle amministrazioni degli Stati membri e, parallelamente, di favorire il più ampio accesso all’informazione ambientale.


2003 - DIRETTIVA 2003/35 CE:


la direttiva - che è stata emanata anche per rispondere alle previsioni della Convenzioone di Aarhus in materia di partecipazione del pubblico - prevede la partecipazione del pubblico nell'elaborazione di taluni piani e programmi in materia ambientale e modifica le direttive del Consiglio 85/337/CEE e 96/61/CE relativamente alla parteci-pazione del pubblico e all'accesso alla giustizia.
 

A conclusione di un percorso di adeguamento durato alcuni anni, la Convenzione di Aarhus è stata infine accolta dall’Unione Europea con :


2005DECISIONE 370/2005:


Il testo normativo prevede la ratifica ed esecuzione della convenzione di Aarhus sull'accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali e l'accesso alla giustizia in materia ambientale.


2006 - REGOLAMENTO (CE) n. 1367/2006:


del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 settembre 2006, sull'applicazione alle istituzioni e agli organi comunitari delle disposizioni della convenzione di Århus sull'accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico e l'accesso alla giustizia in materia ambientale


2006 - DECISIONE 2006/957/CE del Consiglio, del 18.12.2006:


relativa alla conclusione, a nome della Comunità europea, di un emendamento alla convenzione sull'accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali e l'accesso alla giustizia in materia ambientale [Gazzetta ufficiale L386 del 29.12.2006]. La modifica in questione estende la partecipazione del pubblico alle decisioni riguardanti la diffusione volontaria degli OGM nell'ambiente.


(Tutti i riferimenti sono nella cartella normativa varia)

Ambiente e Salute

 
© ARPAB  via della Fisica 18 C/D 85100 Potenza - P.Iva 01318260765 - tel.0971656111 - email convenzionale: info@arpab.it - email PEC: protocollo@pec.arpab.it - Privacy - Note Legali