ARPA Basilicata
Cerca PersoneDove SiamoBandi e Gare
logoarpab
Home L'Agenzia ARPAB Informa Temi Ambientali Servizi_Ambientali

Rilievi radiometrici presso TECNOPARCO – Val Basento

In data 08/10/2014 ARPA Basilicata ha eseguito uno screening radiometrico nell’area prossima a TECNOPARCO con l’obiettivo di verificare lo stato radiologico dei luoghi e dei reflui provenienti dal Centro Olio di Viggiano.
Sono stati effettuati sia rilievi radiometrici in campo di dose gamma ambientale, che il prelievo di n. 2 campioni di fanghi (secchi e umidi) all’interno dell’impianto di Pisticci Scalo, e n.2 campioni di “acqua di deiezione” dalle autobotti presso il piazzale di scarico in località Pantaniello – agro di Ferrandina.
Tali campioni sono stati analizzati successivamente presso i laboratori del Centro Regionale Radioattività di ARPAB.
Lo screening ha fornito i seguenti risultati:

  • i livelli di rateo di dose gamma ambientale misurati in campo non evidenziano livelli di rilevanza radiologica, essendo compresi nell’intervallo di fondo ambientale medio della zona (70 ± 15 nSv/h) ( Tabella 1).
Le analisi in laboratorio hanno fornito i seguenti risultati:
  • in tutti i campioni, le concentrazioni dei principali radionuclidi artificiali, tra cui il Cesio-137, sono risultate inferiori alle Minime Attività Rilevabili.
  • nei campioni solidi (fanghi secchi e umidi) le concentrazioni di radionuclidi naturali sono risultati notevolmente inferiori ai “livelli di allontanamento” indicati nelle direttive CE RP122- Parte II.
  • nei campioni liquidi (acque di deiezione contenute nelle autobotti) analizzati, le concentrazioni dei radionuclidi naturali, in particolare quelli della serie U-238, sono risultate comprese tra 0.1 e 1 Bq/litro. In aggiunta, sono state misurate le concentrazioni “alfa” e “beta” totali, i cui valori sono risultati rispettivamente dell’ordine di 1 Bq/L e di 10 Bq/L.
Tuttavia per dette “acque di deiezione” non sono disponibili livelli di riferimento specifici.

In via cautelativa, al fine di controllare eventuali contaminazioni dell’ambiente, si ritiene opportuno verificare periodicamente lo stato radiologico delle principali matrici ambientali, quali le acque superficiali e le acque di falda, con campionamenti a valle e a monte dell’impianto. Inoltre si suggerisce di analizzare periodicamente anche le acque di scarico.

Di seguito le tabelle con i dati di analisi della campagna

Tabella 2. Sintesi dati analitici

Tabella 1. Rilievi radiometrici in campo



Glossario
Radioattività: è un processo fisico che riguarda i nuclei atomici instabili (radionuclidi) che, per raggiungere uno stato di stabilita', subiscono dei decadimenti radioattivi emettendo radiazioni ionizzanti. Le radiazioni ionizzanti comprendono le radiazioni X, le radiazioni gamma, le particelle alfa, le particelle beta e sono così denominate in quanto la loro interazione con la materia produce una ionizzazione degli atomi investiti.

Dose gamma ambientale: è un parametro radiometrico che misura l’entità della ionizzazione prodotta in aria dalle radiazioni gamma presenti nell’ambiente di osservazione, indicativa dell’esposizione delle persone ivi presenti.

Minime Attività Rilevabili: è legata alla sensibilità strumentale del sistema di analisi e dipende anche dalla concentrazione del campione.

Radionuclidi naturali: elementi radioattivi naturalmente presenti nell’atmosfera, nel suolo, nell’acqua, negli esseri viventi. I radionuclidi naturali sono quelli “primordiali” (tra cui il potassio K-40, le serie radioattive naturali dell’U-238, del Th-232 e dell’U-235) e quelli “cosmogenici” (prodotti dall’interazione dei raggi cosmici con l’atmosfera o con la terra). Poiché in alcuni ambienti si possono trovare significative concentrazioni di radionuclidi naturali la normativa di riferimento vigente (il D.Lgs. 230/95 e s.m.i.) prevede alcuni adempimenti di radioprotezione per le attività lavorative potenzialmente a rischio di esposizione (grotte, miniere, stabilimenti termali, attività estrattive, etc.).

Potenza, 07.11.2014


 
© ARPAB  via della Fisica 18 C/D 85100 Potenza - P.Iva 01318260765 - tel.0971656111 - email convenzionale: info@arpab.it - email PEC: protocollo@pec.arpab.it - Privacy - Note Legali