ARPA Basilicata
Cerca PersoneDove SiamoBandi di Gara
logoarpab
Home L'Agenzia ARPAB Informa Temi Ambientali Servizi_Ambientali



Monitoraggio del termovalorizzatore Rendina Ambiente (ex Fenice)


Introduzione
Caratteristiche tecniche
Sintesi del Monitoraggio
   
 

Introduzione

L’impianto di termodistruzione dei rifiuti solidi urbani e rifiuti speciali FENICE di Melfi, entrato in servizio nel 2000, si inserisce nell’area industriale di San Nicola di Melfi in provincia di Potenza, interamente compresa nel territorio comunale di Melfi (da cui dista circa 9 km), situato all’estremo Nord della Regione Basilicata.
L’impianto si trova in una zona che ricade nel medio bacino del fiume Ofanto alla sua destra orografica e ad una distanza dall’alveo di circa 3 km. L’impianto risulta individuato dalle seguenti coordinate geografiche (con riferimento a Greenwich – WGS 84): Latitudine: 41°03’56,1 Nord, Longitudine: 15°42’53,9 Est.
Essa risulta confinante a nord con lo Stabilimento SATA, a ovest con la centrale a ciclo combinato SERENE, a servizio dello stabilimento SATA, a sud con la strada Vicinale Montelungo ed a est con l’insediamento ISVOR a servizio dello stabilimento SATA.
L’attività dell’impianto rientra nella categoria della gestione rifiuti come termovalorizzazione dei rifiuti urbani e industriali pericolosi e non pericolosi con recupero energetico. All’impianto vengono conferite le seguenti tipologie di rifiuto: rifiuto urbano + speciali assimilabili agli urbani (solidi) non recuperabili e rifiuti speciali di origine industriale (pericolosi e non).

 
  avanti

Dati di monitoraggio

Documenti e relazioni

 
© ARPAB  via della Fisica 18 C/D 85100 Potenza - P.Iva 01318260765 - tel.0971656111  - email PEC: protocollo@pec.arpab.it - Privacy - Note Legali