ARPA Basilicata
Cerca PersoneDove SiamoBandi di Gara
logoarpab
Home L'Agenzia ARPAB Informa Temi Ambientali Servizi_Ambientali


Arpa Informa
L’ARPAB al tavolo della trasparenza sul nucleare - (14/10/2010)
Il monitoraggio ambientale anche all’interno dell’impianto ITREC grazie ad una convenzione con l’ISPRA

Il direttore dell’ARPAB, dott. Vincenzo Sigillito, nel corso del Tavolo della Trasparenza sul nucleare tenutosi l’11 ottobre scorso alla Regione, ha ribadito fortemente che tutte le attività poste in essere da Enti preposti al controllo e al monitoraggio degli elementi di natura radiologica e coinvolti nella questione ITREC di Rotondella vengono realizzate sulla base di ciò che prevede la legge in materia di nucleare e che dalle indagini effettuate fino ad oggi sui 24 componenti non è stata evidenziata alcuna rilevazione radiologica.
Ma accanto alle disposizioni legislative, afferma il direttore, deve esistere anche il buon senso degli uomini nell’applicarle e nel trovare soluzioni in un’ottica costruttiva e di salvaguardia ambientale del proprio territorio e di salute dei cittadini così come richiede la collettività della zona interessata al problema .
Ed è proprio ciò che l’ARPA Basilicata e l’ISPRA faranno entro la fine del mese siglando una convenzione che in relazione ai compiti e alle competenze di ciascuno nel campo dei controlli radiometrici e del monitoraggio della radioattività ambientale, permetterà all’ARPA di estendere i controlli anche all’interno dell’impianto di Rotondella ad integrazione di ciò che prevede il D. Lgs 230 del 1995 agli art. 54 e 104 che stabiliscono esattamente i compiti di Sogin, ARPAB e Regione Basilicata.
L’ISPRA e l’ARPAB valuteranno, quindi, congiuntamente il programma di sorveglianza della radioattività ambientale predisposto dall’Esercente ai sensi dell’art. 54 della legge su citata e successive modifiche, definiranno congiuntamente i campionamenti e le misure che l’ARPAB, nell’ambito del programma di monitoraggio della radioattività ambientale che già svolge nell’area del sito, effettuerà in maniera indipendente rispetto all’Esercente e che potranno essere utilizzati a supporto dell’attività di vigilanza dell’ISPRA.
Le attività di controllo esterno della radioattività nell’ambiente e negli alimenti che già vengono svolte dal Centro Regionale Radioattività dell’Agenzia così come previsto ai sensi dell’art. 104 del D. Lgs 230 del 1995 sono state plaudite dalla Commissione Europea in occasione della visita ispettiva del 5 maggio c.a. dove sono state esaminate concretamente le procedure di campionamento svolte dal personale specializzato, verificati gli strumenti utilizzati e attestato l’idoneità e l’adeguatezza della sede e dei laboratori all’esecuzione delle attività di controllo e monitoraggio.
La visita rientrava tra le missioni del Trattato EURATOM (art.35) che prevede l’invio di ispettori della Commissione nei territori degli stati membri e il loro accesso in qualsiasi momento a tutte le località, a tutti gli elementi di informazione e a tutte le persone che, per via della loro professione, si occupano di materie, attrezzature o impianti soggetti al controllo.
 





Pollini
Tempo di tregua per gli allergici ai pollini

10/11/2017



Aria
Monitoraggio Qualità dell'Aria




Acqua
Monitoraggio Risorse Idriche



Monitoraggio acque sotterranee





 
© ARPAB  via della Fisica 18 C/D 85100 Potenza - P.Iva 01318260765 - tel.0971656111  - email PEC: protocollo@pec.arpab.it - Privacy - Note Legali