ARPA Basilicata
Cerca PersoneDove SiamoBandi di Gara
logoarpab
Home L'Agenzia ARPAB Informa Temi Ambientali Servizi_Ambientali


Arpa Informa
Agenti chimici pericolosi, cancerogeni e mutageni: valutazione del rischio - (21/05/2012)
Un progetto che attraverso contributi internazionali ed applicabilità a diverse situazioni è nato per essere il punto di riferimento.

Il 22 marzo, presso il Teatro Stabile di Potenza, è stata presentata la nuova edizione delle “Linee Guida per la Valutazione del Rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi e ad agenti cancerogeni e mutageni” elaborate dal Centro Interagenziale “Igiene e Sicurezza del Lavoro” di ISPRA, con la collaborazione dell’Università Politecnica delle Marche, la Environment Agency (England), la Scottish Environmental Protection Agency (SEPA), le Arpa Basilicata, Emilia Romagna, Liguria, Piemonte, Campania, Marche e Sicilia.
Il sistema, che si presenta come riprogettazione delle Linee Guida del 2006 alla luce del mutato quadro normativo nazionale di riferimento del 2008, nasce dall’esigenza di elaborare un modello tecnico-operativo per adempiere agli obblighi normativi cercando di sopperire alla lacuna legislativa in merito alle metodologie da adottare sulla base dell’evoluzione delle conoscenze scientifiche e tecniche in materia.
Il modello, frutto dell’impegno congiunto ed elaborato secondo un profilo di eccellenze tecniche e procedurali organizzate in un prototipo interdisciplinare a rete che non ha analogie nella Pubblica amministrazione, consente di classificare pertanto l’esposizione dei lavoratori che usano o manipolano gli agenti chimici pericolosi e gli agenti cancerogeni e mutageni.
Le Linee guida presentano due modelli matematici per calcolare l’Indice di rischio (livello di esposizione) attraverso due fogli di calcolo excel: uno riferito agli agenti chimici pericolosi e l’altro agli agenti cancerogeni e mutageni.
Come spiegato nella Premessa “i modelli matematici proposti si basano sul confronto degli elementi che determinano il rischio con tutti gli aspetti utilizzati per contenerlo, rispondendo ai requisiti delle leggi vigenti in materia e risultando alternativi ma anche complementari alle misure ambientali e biologiche”.
L’auspicio dichiarato degli autori è che queste Linee guida possano divenire il punto di riferimento non solo per i laboratori del Sistema Agenziale, ma anche per i laboratori di ricerca universitari, i laboratori didattici delle scuole, i laboratori degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, delle Strutture Sanitarie, laboratori di analisi privati, ecc.

Linee guida per la valutazione del rischio da esposizione ad Agenti Chimici Pericolosi e ad Agenti Cancerogeni e Mutageni

 





Pollini
Tempo di tregua per gli allergici ai pollini

10/11/2017



Aria
Monitoraggio Qualità dell'Aria




Acqua
Monitoraggio Risorse Idriche



Monitoraggio acque sotterranee





 
© ARPAB  via della Fisica 18 C/D 85100 Potenza - P.Iva 01318260765 - tel.0971656111  - email PEC: protocollo@pec.arpab.it - Privacy - Note Legali