ARPA Basilicata
Cerca PersoneDove SiamoBandi di Gara
logoarpab
Home L'Agenzia ARPAB Informa Temi Ambientali Servizi_Ambientali


Arpa Informa
"Impatto acustico del minieolico". Se ne è parlato il 12 dicembre 2017 nel Focus Group dell' - (21/12/2017)
“Impatto acustico nei parchi eolici”, questo è il tema del “Focus group” organizzato nei giorni scorsi dall’Arpab in collaborazione con la Fondazione Osservatorio Ambientale.
L’A.R.P.A.B. effettua misurazioni di inquinamento acustico attraverso l’Ufficio Inquinamento Elettromagnetico ed Acustico fornendo supporto tecnico alle pubbliche amministrazioni per la risoluzione di problematiche legate alla legge di riferimento sul rumore n. 447/1995.
Il tecnico dell’Ufficio Inquinamento Elettromagnetico ed Acustico del dipartimento di Matera Francesco Mianulli e il professore di Energetica all’ Università degli Studi della Basilicata Antonio D’Angola hanno introdotto l’argomento partendo dalle leggi principali che normano la misurazione del rumore, quando il rumore è ammissibile nei centri abitati e come i Comuni debbano dotarsi della zonizzazione acustica per riconoscere il valore limite di emissione/ immissione al di fuori delle aree urbanizzate.
Illustrata, durante l’incontro, la strumentazione di cui si dota l’Arpab per intervenire.
È stato precisato, nell’occasione, la differenza di inquinamento acustico tra l’ambito urbano e quello industriale : nei centri abitati con il rispetto delle prescrizioni di progetto, degli orari di lavoro o dello svolgimento in luoghi opportuni di serate danzanti e concerti si ottengono risultati che permettono ad attività rumorose l’accettazione da parte della popolazione del fastidio risultante. Diversa è la situazione per le zone industriali dove i cicli produttivi hanno carattere di continuità e l’impatto del rumore nel periodo notturno ha effetti sicuramente diversi che nel periodo diurno. Fissati i limiti di legge più alti, 70 decibel di giorno e 60 decibel di notte, affinché le lavorazioni possano svolgersi, il fastidio lamentato dalla popolazione che vive a stretto contatto delle aree industriali non diminuisce.
E’ stato spiegato che anche “le strade di consistente percorrenza ed il traffico urbano vengono percepiti come un fastidio” .
L’argomento è entrato nel vivo quando è stato affrontato il disturbo acustico proveniente dai parchi del minieolico sorti a ridosso dei quartieri abitati poiché, tra le varie associazioni intervenute, erano presenti alcuni residenti nelle contrade del potentino interessate dal fenomeno.
L’Arpab ha garantito il controllo e monitoraggio dei parchi eolici, come d’altronde sta già avvenendo, scongiurando ipotesi di impatto nocivo sulla salute dei cittadini. I tecnici hanno ulteriormente ricordato che occorre, da parte dei Comuni interessati, “monitorare il rumore prodotto dagli aerogeneratori qualora vengano superati i decibel consentiti dalla legge”.

 






Pollini
Autunno: sempre meno polline nell’aria

12/10/2018



Aria
Monitoraggio Qualità dell'Aria




Acqua
Monitoraggio Risorse Idriche



Monitoraggio acque sotterranee





 
© ARPAB  via della Fisica 18 C/D - via della Chimica 103, 85100 Potenza - P.Iva 01318260765 - tel.0971656111  - email PEC: protocollo@pec.arpab.it - Privacy - Note Legali